indietro

06/03/2019

Selettività Alimentare


Digitando Selettività Alimentare su Google si aprono una serie infinita di pagine all’interno delle quali spesso queste parole si trovano legate a quella dell’Autismo.

La selettività alimentare infatti è una delle caratteristiche che presentano le persone con diagnosi dello spettro autistico. In parole semplici queste persone mangiano pochi, a volte pochissimi, cibi evitando anche categoricamente di provarne di nuovi.

Probabilmente molti di noi da piccoli mangiavano poche cose, ma con il tempo e con l’aiuto di amici, parenti, della scuola, del lavoro, ecc. abbiamo appreso a mangiare un po’ di tutto o quantomeno a non avere una crisi quando ci troviamo ad assaggiare qualcosa di nuovo.
Questo processo non è altrettanto semplice quando abbiamo invece una diagnosi di autismo.

In questo caso, cibi nuovi, di colori differenti, di consistenze diverse e magari anche mescolati insieme nello stesso piatto, possono risultare un ostacolo difficile da affrontare. Ma la vita di tutti i giorni e una corretta alimentazione richiedono a chiunque di fare un piccolo sforzo per variare la propria dieta. E a Con-Tatto lavoriamo proprio su questo “piccolo sforzo” che non sempre è così piccolo

Un’arancia, un kiwi, un po’ di gorgonzola, ma anche della cioccolata al gusto di menta, i tortellini con la zucca o la semplice insalata mista sono per noi di Con-Tatto materia degli Assaggi.

Il venerdì a pranzo, prima di iniziare l’attività di teatro, ognuno oltre a mangiare quello che ha scelto dal menù (nel quale, guarda caso, ci sono quasi sempre le stesse cose) deve affrontare anche uno o più assaggi proposti dalle educatrici a seconda di quello che offre la stagionalità e il territorio, ma non disdegnando anche i cibi più particolari o esotici.
Frutta, verdura, formaggi, affettati, merendine, bibite e molto altro, ormai in un anno e mezzo abbiamo sperimentato davvero tante cose, scoprendo gusti nuovi e accettando la consuetudine e regola di assaggiare.

Vuoi vedere come è andata e come sta andando? Cosa ci piace e cosa no?
Seguici nella nuova rubrica “Ciak si assaggia”.

Lara - Educatrice Con-Tatto - Area autismo