indietro

27/02/2020

Laboratorio di Ceramica: una fucina di idee e abilità


Da alcuni giorni nel laboratorio di ceramica di Società Nuova ragazzi ed operatrici stanno lavorando senza sosta.
C’è un importante ordine da concludere entro poche settimane: 450 pezzi, tutti realizzati interamente a mano, commissionati dal Circolo Ricreativo dei Vigili del Fuoco di Belluno.

Uno dei soci fondatori del Circolo, Gianfranco Sommavilla, spiega che è loro intenzione vendere le tazze al fine di raccogliere fondi a favore di alcune famiglie in difficoltà.
I volontari del Circolo saranno presenti nei supermercati di via Vittorio Veneto durante le festività pasquali per raccontare quali sono le attività che portano avanti (una tra tutte il Baby’s Bazar in centro a Belluno) e per raccogliere fondi, anche grazie al nostro aiuto.

Oggi ti portiamo all’interno del Laboratorio di Ceramica, in uno dei locali di Borgo 77, Centro Diurno per persone con disabilità della Cooperativa Società Nuova.

Ragazzi ed operatrici sono indaffarati, mi siedo vicino a Walter che sta pennellando. 

Appena più in là c’è Irene, operatrice, che sta riportando sulle tazze la firma del Circolo. 

Tra gli artigiani ceramisti ci sono anche Giorgia, Noemi, Eliana, Federico, Edoardo, Nicola, Vincenzo, Mariuccia, Daniel, Daniele, Wilmer, Christian e Flora.

Davanti a me altre due operatrici : Pasqua e Donatella

Tocca a loro spiegarmi come avviene la decorazione delle tazze.

 

 

Come nasce una decorazione nel Laboratorio di Ceramica

 

 

Come prima cosa acquistiamo da un nostro fornitore il biscotto: l'oggetto grezzo, nel nostro caso le tazze, che ha già avuto una prima cottura in forno.

 

 

Il disegno

I nostri amici vigili ci hanno chiesto di riprodurre sulle tazze il loro logo.
Abbiamo quindi realizzato il disegno preparatorio su una mascherina campione, traforando con un ago i contorni della mascotte. 

Una volta pronta la mascherina traforata viene adagiata sulla tazza. 

Con un batuffolo di cotone impregnato di polvere di grafite premiamo sopra il disegno in modo che il colore passi attraverso i fori.

Tolta la mascherina il disegno resta impresso sulla tazza. A mano libera uniamo i puntini con una matita.

Questa tecnica è nota come spolvero.

 

Il colore

A questo punto con un pennello sottile ripassiamo i contorni del disegno con dei colori da ceramica.
Finalmente si colora. I nostri ragazzi riempiono gli spazi delineati.
Bianco e nero per la sagoma dello scoiattolo vigile. Rosso per la divisa. Giallo e nero per il copricapo.

A lato della mascotte la firma, anche questa realizzata a mano, “Circolo Ricreativo Vigili del Fuoco Belluno”.

La cottura

Una volta realizzato il disegno viene coperto da una polvere cristallizzante, capace di fissarne forma e colori.

Il passo successivo è la cottura: i manufatti restano in forno a 990 gradi, per tre giorni. Ecco che le tazze sono pronte, non resta che applicare l’etichetta.

 

 

Ceramica e manualità: laboratori come fucine di abilità 

Il laboratorio di ceramica è un luogo dove fantasia e tecnica si incontrano.

Uno spazio dove le persone con disabilità possono aumentare la loro autonomia, imparando un mestiere tanto divertente quanto preciso.
L’aiuto delle operatrici è fondamentale e grazie al loro supporto e alla loro creatività i ragazzi realizzano prodotti bellissimi.

Tra questi: caraffe, piatti, decorazioni e oggetti di uso quotidiano.

 

 

Scopri più da vicino i laboratori di Società Nuova